IL CODICE DELLA BIBBIA / 5

CAPITOLO 5
LE QUATRO COMPONENTE DEL’UNIVERSO

Sappiamo che in questo universo esistono quattro elementi importanti senza di quale la sua esistenza sarà impossibile: aria, fuoco, acqua e terra. Tutto quello che esiste ha nella sua composizione al meno due di questi elementi. Noi siamo costruiti di questi elementi perche dentro di noi esistono energie vive cosciente che sono particele della grande mente universale: la coscienza. Queste scintille di luce che animano il nostro corpo, e quali lo rendono divino sono anima, spirito e mente. L’anima rappresenta aria, ed è l’energia cosciente ed eterna perche lei non conosce l’asse del tempo, lo spirito rappresenta il fuoco, la coscienza che è in tutto il creato perche lui non conosce lo spazio, la mente rappresenta l’acqua ed è la coscienza che non ha energia e il corpo che è materia, la terra e non ha coscienza. Questi quattro elementi sono cosi importanti che quasi tutte le scritture antiche parlano di loro in un modo o l’altro. Anche la bibbia non poteva trascurare, non poteva non scrivere del’essenza della vita. Prima di vedere quello che ci viene detto nelle altre scritture antiche, cerchiamo di capire l’opinione del professor Corrado Malanga, rispetto a questo argomento nel suo articolo ”Alla ricerca del anima”:
“L’essere umano sarebbe descrivibile come somma di quattro componenti – Corpo, Spirito, Mente ed Anima – ciascuna, a sua volta, descrivibile mediante tre soli assi coordinati. In particolare il Corpo sarebbe formato da Spazio, Tempo ed Energia, ma non possiederebbe Coscienza: si tratterebbe, pertanto, di un guscio vuoto. La Mente sarebbe formata da Spazio, Tempo e Coscienza: sarebbe pertanto informazione coerente e cosciente di sé. Lo Spirito sarebbe formato da Tempo, Energia e Coscienza e rappresenterebbe qualcosa che è dappertutto (assenza del concetto di Spazio), fungendo da “collante” tra Mente e Corpo. L’Anima sarebbe formata da Spazio, Energia e Coscienza, ma sarebbe priva di Tempo: essa sarebbe pertanto caratterizzata dall’immortalità. Si può, tuttavia, dire di più: delle quattro componenti proposte (Anima, Spirito, Mente e Corpo) è sufficiente possederne solaMente due per essere sicuri di entrare in questo universo poiché due sole componenti garantiscono comunque la presenza di tutti e quattro gli assi coordinati. In linea ipotetica si può immaginare un essere che possieda solo Mente e Corpo, o solo Spirito e Corpo, oppure solo Corpo ed Anima, ma anche uno che possieda tre componenti, cioè Corpo, Mente e Spirito o Corpo, Mente ed Anima; infine nulla vieta di immaginare un uomo che possieda tutte e quattro le componenti.”

Le parti distinte:anima, mente spirito corpo

Cosi come dicevo prima anche nella Bibbia ci sono versetti dove si fa una distinzione chiara tra ogni uno di questi elementi. Tess5/23:”E sia conservato santo sotto ogni aspetto lo spirito, e l’anima e il corpo di voi fratelli.”

Spirito in tutto

Cerchiamo di vedere quanto importante è lo spirito nella sacra scrittura: ”Sal146/4”il suo spirito esce, egli torna al suolo; in quel giorno periscono in effetti i suoi pensieri.” Cioè il corpo senza spirito è morto, non ha più pensieri, non è vivo. Ecle.12/7 “la polvere torna alla polvere e lo spirito torna al vero Dio che lo ha mandato” cioè il corpo che è vuoto torna alla polvere ma lo spirito che da la vita torna nel suo regno con un’altra esperienza acquisita, Rom 8/14,15 ”tutti quelli che sono condotti dallo spirito di Dio, sono figli di Dio” e Gibb 32/8 ”di sicuro c’è lo spirito negli uomini mortali, il soffio del Onnipotente, che da loro intendimento” I versetti che ci spiegano meglio come dentro l’uomo esiste una forza, una energia cosciente che anima il nostro corpo e quale ci da l’intendimento o la conoscenza Giobb 34/14,15 ”Dio raccoglie a sé lo spirito e il respiro (anima), che ogni carne spirerà insieme e l’uomo terreno stesso tornerà alla polvere”, Salm 104/29,30 ”se togli il loro spirito, spirano, e tornano alla polvere, se mandi il tuo spirito, sono creati, e rinnovi la faccia della terra.” Questi versetti ci parlano del fatto che dopo la morte del corpo noi viviamo ancora perche noi non siamo il corpo, ma anima e spirito, energie coscienti che vengono dal creatore per vivere in un corpo e fare esperienza della fine. Giacomo 2/26 “in realtà come il corpo senza spirito e morto … ”anche qua ci viene spiegato che il corpo è un guscio vuoto senza lo spirito che è in tutte le cose materiali. 1Cor 15/44 ”se ce un corpo fisico ce n’e anche uno spirituale … ”vuol dire che nel corpo materiale vuoto esiste un altro corpo spirituale che non si vede, ma esiste perche noi siamo proprio quel corpo, noi siamo quella particella di energia eterna che da vita alla materia. Galati 5/16 “continuate a camminare secondo lo spirito” Ecle 8/8 “non ce uomo che abbia potere sullo spirito, per trattenerlo dentro di se”. Gesù dice: “se la carne pervenne all’esistenza a motivo dello spirito, è una meraviglia. Se lo spirito è pervenuto all’esistenza a motivo del corpo, è una meraviglia delle meraviglie.” In questi versetti gli antichi ci dicono che lo spirito ha creato la materia non la materia lo spirito ed è per questo che il corpo, il vestito materiale con quale si rivesti lo spirito non ha il potere di trattenerlo dentro di se perche il corpo vive per il motivo dello spirito che ha dentro.
In poche parole lo spirito è in tutte le cose. Nessun tipo di materia non può venire al esistenza, non può esistere senza spirito. Lui ti da intendimento perché uno spirito evoluto è sapiente di tutte le cose rende saggio il suo proprietario. Lui è una delle parti celeste che il corpo morto trattiene in se e lui è l’emanazione della coscienza.

ANIMA

Anche l’anima è descritta molto bene e nei minimi particolari nella bibbia: Mateo10/28 ci viene detto “non avete paura di quelli che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l’anima”, Mat.6/25 “non vale l’anima più del cibo, e il corpo più del vestito?” In questo versetto abbiamo la conferma che anche l’anima è un componente spirituale che anima il corpo, il vestito, dove si fa esperienza e lei è più preziosa di tutto quello che è materiale, più preziosa del corpo che è un guscio vuoto senza valore. 1Re 17/21,22 Elia vuole far tornare in vita un fanciullo e dice: “o mio Dio, ti prego, fa che l’anima di questo fanciullo torni in lui. E Dio ascoltando la voce di Elia, cosi che l’anima del fanciullo torno in lui e egli riprese la vita”, in poche parole l’anima fa ritornare in vita il corpo che rimane vuoto senza di lei. Riv. 20/4 “Giovanni vide le anime di quelli che furono giustiziati con la scure” E interessante questo versetto perche da li capiamo che, l’anima, dopo la morte del corpo che fu ucciso per diverse ragioni non muore. Giob.12/10 “nelle mani di Dio e l’anima di ogni uno che vive e lo spirito di ogni carne d’uomo”. Giobb 34/14,15 ”Dio raccoglie a sé lo spirito e il respiro (anima). ” Questi versetti ci dicono molto chiaro che nel corpo del uomo dimora anche l’anima quale viene dal alto e quale da vita cosi come fa anche lo spirito solo che nessuno può uccidere l’anima. Queste frasi hanno un significato molto più profondo per il fatto che le componenti spirituali quando escono dal corpo non muoiono, pero di questa cosa parleremo più avanti quando potremo capire perche dio ha nelle mani le anime del uomo e perché fino adesso non abbiamo capito bene questa verità che ci dice che l’anima non può morire, è eterna.
Il Professor Malanga ci spiega nelle sue ricerche che anima è una energia immortale che viene dal creatore (che è la coscienza, la luce ) e che uomo ha questa energia dentro di sé ed è per questo che uomo è dio ed è immortale perché ha dentro la stessa energia immortale della coscienza, è il suo figlio, sono uno solo. Uomo ha perso la conoscenza di sé e non è capace di parlare con la sua coscienza.
Ma anche Gesù nei Vangeli Gnostici disse: “se vi domandano: donde venite?. Rispondete loro: siamo venuti dalla luce,(coscienza) dal luogo ove la luce nacque da se stessa; si eresse e si manifestò nella loro immagine (corpo). Se vi domandano: chi siete voi?. Risponderete: noi siamo i suoi figli, noi siamo i eletti del padre vivo (coscienza). Se vi domandano: quale è il segno del vostro padre in voi? Risponderete: è il movimento e il riposo.”(cioè l’energia, anima)
Se quelli che vi guidano (la chiesa) vi dicono: ecco il regno di dio (la coscienza) è in cielo! Allora gli uccelli del cielo vi precederanno. Se vi dicono: è nel mare! Allora i pesci del mare vi precederanno. Il regno è invece dentro di voi e fuori di voi. Quando vi conoscerete, allora sarete conosciuti e saprete che voi siete i figli del padre vivente. Ma se non vi conoscerete, allora dimorerete nella povertà, e sarete la povertà.
Colui che conosce il tutto, ma è privo della conoscenza di se stesso, è privo del tutto.
Quando di due farete uno, sarete figli del uomo (spirito e anima) ; e quando dirette a un monte: allontanati, si allontanerà. Il mondo non è degno di colui che troverà se stesso.”

Il corpo

Il corpo viene anche lui nominato nella bibbia. Salmi 89/48 “quale uomo robusto che e in vita non veda la morte? Sal 146/4 ”il suo spirito esce, egli (corpo) torna al suolo; Giacomo2/26 “in realtà come il corpo senza spirito e morto… 1Cor.15/44 ”se ce un corpo fisico ce n’e anche uno spirituale …” In questi versetti si capisce molto chiaro che il corpo senza anima e spirito è morto, è un vestito che queste energie prendono per farsi vedere, per essere un immagine. In poche parole è la più vera spiegazione del :”lui si manifesto al mondo,” “le cose invisibili diventano visibili” perché il padre che è la coscienza, l’energia che ti da la vita, che anima il corpo morto può essere visto nel mondo materiale attraverso il corpo. Abbiamo pero un’altra testimonianza dove ci viene spiegato molto chiaro che il corpo è solo un contenitore vuoto, privo di ogni vita fino quando dentro di lui non viene messa l’anima. Genesi 2/7”allora dio modello uomo con la polvere dalla terra e soffio nelle sue narici l’alito della vita; cosi uomo divenne un essere vivente.” Nel ebrei 13/3 “ricordatevi dei prigionieri, come se anche voi foste prigionieri con loro, …perché anche voi siete ancora nel corpo.” Luca 9/24 “chi vorrà salvare la propria vita la perderà, ma chi perderà la propria vita .. la salverà” Luca 17/33 “chi cecherà di preservare la sua vita la perderà, chi invece darà la sua vita la conserverà.” Non vedo un’altra spiegazione più chiara meglio di cosi. La vita eterna, l’immortalità celeste (anima e spirito) sono prigionieri nel corpo perche devono fare l’esperienza della morte. Devono capire che cosa si prova e cosa significa essere mortale, avere fine. Quando si perde la vita del corpo, la morte fisica, si trova in realtà la vera vita, quella senza fine, la vita eterna che l’anima ti da.
Cosi come abbiamo visto questi versetti ci spiegano molto chiaro quello che Corrado a trovato nelle sue ricerche e a questo punto possiamo dire che la bibbia dice la stessa cosa come dice la scienza. Con questa spiegazione possiamo capire senza dubbio che il corpo è un vestito, un contenitore dove anima e spirito sono quelli che i danno la vita e quando questi due componenti celesti escono, il corpo rimane quello che era prima: un contenitore senza vita, un guscio vuoto come viene chiamato da Malanga. Questo concetto sta anche alla base del insegnamento di Paolo che dice: 1 corinzi 6/19 “o non sapete che il vostro corpo è il santuario dello spirito che è in voi, che avete da dio e che non appartiene a voi stessi?” 1 corinzi 3/ 16 “ non sapete che siete tempio di dio e che lo spirito di dio abita in voi? .. Perché è santo il tempio di dio che siete voi.” Oo ragazzi ma se noi siamo il tempio di dio e dentro di noi è l’essenza di dio significa che noi siamo dio e che le chiese servono solo per seccarci dei soldi perche in verità noi siamo il tempio di dio non queste costruzioni piene di lusso dove i nostri aguzzini vivono come i parasiti sulla nostra pelle riempiendo le nostre menti di cazzate.
Nella Bibbia si parla tanto del fatto che non devi fare grandi sforzi per avere tutte le schifezze che la nostra società produce perche non hai bisogno. Luca 12/15 “badate a tenervi lontano da ogni cupidigia, perché anche se uno è molto ricco, la sua vita non dipende dai suoi beni” Non devi avere di più del necessario perche tutto il resto e vanità. Inutile che lavori come un dannato per avere le ultime novità tecnologiche perche la tua esperienza qui non è questa, ma ben altra. E inutile avere nelle tasche tre telefonini per quale hai lavorato messi interi perche rimarrai lo stesso coglione se non hai capito che la conoscenza di sé non è altro che la capacità di poter parlare con il tuo sé divino, con la mente, anima e con lo spirito che ti dicono tutto quello che voi sapere e ti portano a vedere quale sono le tue vere origini. Questa conoscenza viene chiamata “potere delle profezie” perché ti dice delle cose che non sapevi prima, perche può vedere nel passato e nel tuo futuro, ma nella realtà non esiste ne passato ne futuro. Tutto succede nello stesso tempo e conoscendo te stesso sai che sei parte della coscienza e poi vedere tutto.

DAL LIBRO “IL CODICE DELLA BIBBIA” DI GABRIELA DOBRESCU

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...