IL GRANDE MISTERO DI BUCEGI

Bucegi svela i suoi segreti

Satellite spia del Pentagono

Il Pentagono ha più programmi classificati militari e di intelligence per geodesia utilizzando satelliti geostazionari tecnologicamente più avanzate. Uno di loro, che si basa sulla forma d’onda Bionic tecnologia (vedi dettagli nella MORPHOGENETICA argomenti legati alla tecnologia), ha scoperto nel 2002 una speciale struttura in una particolare area dei monti Bucegi in Romania. In primo luogo, la cavità all’interno della montagna non è stato identificato in corrispondenza con l’esterno, ma è partita direttamente dal cuore della montagna, ad una certa distanza dalla sua pendenza. In secondo luogo, assuma la forma di un tunnel molto regolare che gira improvvisamente verso il centro della montagna, con un angolo di 26 gradi. Percorso della galleria è stato perfettamente in piano. Il terzo elemento ha messo in difficoltà la squadra del Pentagono.
Il satellite che ha scannato la montagna ha messo in evidenza due grandi blocchi maggiori nella struttura di pietra solida all’interno del inizio e della fine del tunnel e quale rifiutano qualsiasi tipo di sondaggio o di analisi, come se volesse proteggere qualcosa in quel posto. Erano dighe energetici artificiali:il primo era piano come un muro, un muro che ha bloccato l’accesso al tunnel. Il secondo è stato enorme, come una cupola emisferica, che si trova nella parte opposta del tunnel, vicino al centro della montagna. Massini ha riconosciuto che li era qualcosa di estremamente importante e che era molto ben protetto. La struttura del tunnel – emisfero si trovava in un piano parallelo al suolo e la diga semisfera si trova in verticale in corrispondenza con le rocce della cresta chiamata Babele, in realtà, uscendo a circa 40 metri verticali tra Babele e la Sfinge di Bucegi.

Una struttura simile in Iraq

Squadra del Pentagono ha osservato che barriera semisferico di energia ha esattamente la stessa frequenza di vibrazione e la stessa forma di quella di un altra struttura sotterranea segreta che avevano scoperto prima, vicino a Baghdad, in Iraq. Poco dopo la scoperta del sottosuolo del Iraq fu dichiarata la guerra e pochi mesi dopo gli americani hanno avuto l’accesso nel più grande segreto nella zona di quale gli iracheni non sapevano niente. Qualunque cosa hanno provato, non sono riuscito a penetrare il muro di energia, e l’intera operazione si è svolta nella massima segretezza.

Misterioso passato del pianeta

Massini ha inoltre dichiarato che tutto quello che si trovava li aveva uno stretto legame con il misterioso passato del pianeta, ma anche con la storia della loro organizzazione(massoneria). Il fatto che il Pentagono ha notato la somiglianza tra la struttura sotterranea vicina a Bagdad e quella al interno della montagna
dei Bucegi ha scosso molto i massoni, inizialmente diventando quasi un panico generale. Il panico è stato, perché questa struttura – molto più grande e più complessa di quella in Iraq – è stata trovata in Romania. Collegando questo con alcuni aspetti del futuro della Romania si raggiunge ad una visione corretta per i motivi di preoccupazione che li hanno nel presente i massoni. Tuttavia hanno tanta voglia di nasconderlo,però le loro azioni e le intenzioni dimostra abbondantemente il contrario.
Un grande mistero è come sono riusciti quelli che hanno costruito il tunnel a fare la struttura e le cavità direttamente al interno della montagna senza nessuna corrispondenza con il suo esterno. Massini ha fornito il piano adeguato per raggiungere il tunnel, cosi come è stato calcolato dai specialisti del Pentagono. Il foro più vicina era possibile a 60-70 metri dal primo blocco energetico sul la costa della montagna. Il venerabile ha garantito l’appoggio tecnologico ultra sofisticato degli Stati Uniti per la realizzazione del foro verso la prima diga energetica . Era un dispositivo molto potente per la foratura ad alta velocità di roccia che ha utilizzato un forte getto di plasma e di un campo magnetico rotante. Massini ha chiesto rigorosamente il rispetto di tale segreto e la sua presenza in quel luogo, nel momento in cui la montagna sarà penetrata.

Il giornale ZIARUL

Il giornale Ziarul ha pubblicato un lungo articolo dedicato alle montagne dei Bucegi e delle stranezze segnalate nella zona. Ecco una dichiarazione significativa:

“Busteni. Le cime delle montagne si tuffano nelle nuvole. La croce dei Caraiman penetra il cielo con maestosità. Nulla non predice che il silenzio secolare della natura potrebbe essere turbato da eventi insoliti. Traiano Trufin sa che tutto è solo apparenta. Qui succedono strani avvenimenti.
Egli è convinto che sotto la nostra Carpazi vi è un altro mondo. I Bucegi sono considerati dagli specialisti un punto di potente energia. Ipotesi sono stati rilasciati circa l’esistenza di gallerie sotterranee e sono state effettuate prove radiesteziche. La ricerca ha dimostrato che la carica del’energia che si trova qua è più alta di ogni altra in Romania. Traiano Trufin, curatore di conservazione al Museo “Cezar Petrescu” situato in Busteni, giornalista e ricercatore dei fenomeni strani ha quale ha assistito, ha cercato di trovare alcune spiegazioni. “


“Nel 1993, per due settimane nel zona sud della città, la gente aveva l’insonnia, a prescindere dall’età. Pensavo che emanazioni nocive dalla fabbrica di carta sono il motivo di questo strano evento, però era strano perche, sebbene non dormiva, la gente non si sentiva stanca. Hanno confermato almeno 20 persone, dice il curatore. Alcuni residenti vivevano in un reale stato di euforia. Gli eventi hanno avuto luogo solo di notte. Dopo aver messo lo spavento in tutta la città, si fermarono bruscamente come aveva anche incominciato.”
Poi hanno iniziato i terremoti. Paradossalmente, queste non potevano essere situate nei Bucegi, né avevano alcun collegamento con la fonte sismica Vrancea. La serie dei terremoti iniziò nel 1994 e tutto si svolse per un periodo di 3 anni.” Avviene ad orari fissi: 20,30 di notte. Ogni giorno, sempre. Terremoti, ma non erano proprio terremoti perche si manifestavano dopo altre leggi. Avevano una piccola area Azuga – Busteni – Sinaia. Qualche volta succedevano in una sola zona della cita. Si sentiva dalla terra un suono come se fosse crollato sotto i piedi il soffitto di una grotta, ma non vi era alcun movimento orizzontale o verticale, afferma Traiano. Ha constato di più di 100 movimenti sismiche.
Avevo dei auricolari radioamatoriali e ricevevo sempre un programma di radio. Ho notato che solo nella zona Busteni potevo sentire quel posto radio perche lasciando la cita per andare verso Bucarest o Brasov, non ricevevo nulla. Penso che ci sia un forte campo energetico nel settore che amplificava i segnali radio ” ha detto Traiano. Ha anche notato altri strani fenomeni. Ologrammi Intorno alla Croce Caraiman e spesso appaiono anche strane aureole. Guardate il video
http://www.youtube.com/watch?v=VtHHB-3vtBU

MISTERIOSA ENERGIA DELLA SFINGE(FOTO)


Traiano credo che tutte le anomalie dei Bucegi sono causate dalla presenza di gallerie sotterranee nelle viscere delle montagne. Questi enormi gallerie sono di natura artificiale e sono state scavate da una civiltà non umana. Qua si fanno strane esperienze e il punto caldo è la croce sulla Caraiman. Questo spiega i rumori che accompagno i terremoti o il ricevimento di onde radio emesse non dal aria, ma da questi corridoi. Chi produce questi strana amplificazione, a quale scopo, a chi sono destinate quelle bizzarre comunicazioni radio, Traian non rispondere. “Sono convinto che c’è un altro mondo sotterraneo. Alieni conoscono tutto sul mondo di superficie. Il loro spettro di informazione è molto ampio. Non lo so che tipo di attività svolgono lì, né perché non vogliono comunicare con noi. Probabilmente perché l’umanità ancora non è pronta a capire alcune cose ” conclude geologo. Egli spera che i fenomeni aumenteranno fino quando diventeranno un modo di comunicazione tra le due civiltà. Tuttavia, le sue spiegazioni sono molto di più soddisfacenti per dare un senso a questi fenomeni che il silenzio degli scienziati “.
“Visionaria Valentina, donna cieca da Iasi che può fare una diagnosi per telefono, sostiene di aver scoperto con propri metodi, come un flusso importante di energia con la stessa qualità di quello che alimenta il complesso di Giza bagna le nostre montagne dei Bucegi e la sua Sfinge. E che le sottoterranee ancora non scoperte di sotto la Sfinge comunicano con le piramidi d’Egitto. Li c’è la storia del genere umano. Ma non l’umanità di duemila anni fa,ma quella di molto, molto prima. La Sfinge di Bucegi è il custode della terra su cui viviamo. In effetti, dalla Sfinge di Bucegi proviene da un flusso potente di energia. Quando con la scienza che sarà su la terra si riuscirà ha raggiungere le sottoterranee delle montagne dei Bucegi, si troveranno li documenti e scritture significative; e dopo quei segni, si saprà cosa sarà da fare. Ma questo avverrà solo dopo di che il flusso di energia diminuisce “, ha detto Valentina che non è mai stata in Bucegi”.

Addio segreto!

Negli ultimi giorni del mese di luglio 2003 è stata fatta la perforazione all’interno della montagna, ma tutto si senti sulle punte del potere dello Stato: addio segreto! La prima macchina ha perforato dopo una strana deviazione del campo magnetico, ma è stata poi correttata la traiettoria. Galleria somigliava a un tunnel della metropolitana, era perfettamente lucido e andava fino al enigmatico tunnel scoperto dal satellite. Alla fine del tunnel si trova una immensa porta di pietra che si sposta facendo scorrere verso sinistra. Prima di questa gigantesca porta si trovava la celebre barriera di energia. Tre uomini che facevano parte dalla prima squadra d’intervento speciale si avvicinarono tropo alla barriera invisibile e l’ho hanno toccata imprudenti. Sono morti tutti di colpo di arresto cardiaco sul posto. Qualsiasi oggetto (pietra, plastica, metallo o legno) gettato verso di lui si trasformava in polvere fine immediatamente. Due generali del Pentagono e un consigliere presidenziali negli Stati Uniti erano lì.

Grande Galleria

Massini sapeva di più circa l’origine di questa scoperta ed era a conoscenza di almeno un elemento che si trovava nella grande sala semisferica. Al di là di barriera energetica temibile, che causò la morte di tre persone si trovava l’ immensa porta di roccia solida. Nel parete del tunnel di fronte al cancello era uno spazio quadrato con la diagonale di 20 cm perfettamente rifinite dove era perfettamente trassato un triangolo equilatero rivolto verso l’alto. Il quadrato levigato era compreso tra il grande cancello di pietra e la barriera di energia invisibile. Cesare ha sentito che c’è una certa compatibilità tra l’energia della diga e la sua energia, una sorta di simpatia reciproca. Toccando piano con la mano la superficie invisibile della barriera di energia, Cesare senti dei formicoli sulla pelle. Andò avanti e passato completamente attraverso la barriera che aveva non più di un pollice di spessore. I funzionari americani erano assolutamente sorpresi.
Toccando il triangolo che si trovava sul quadrato di roccia levigata, Cesare ha aperto il grandissimo cancello di rocca in modo che la porta di pietra scorreva silenziosa nel muro. Questo unico comando fecce annullare la barriera di energia e apri anche la porta di pietra. La Grande Galleria che si mostra ora in tutto il suo splendore si illuminò senza contenere nessuna sorsa di luce. Stranamente, subito dopo la disattivazione del primo scudo energetico dal entrata nella Grande Galleria, il gigantesco scudo emisferico dal’altra estremità del passaggio improvvisamente è stato attivato bruscamente passando ad un livello di vibrazione superiore che generò una grande emissione di luce.
Su una più stretta analisi, la parete della Galleria Grande era coperto, con un materiale che sembrava sintetico che ti dava la sensazione che aveva dentro anche una parte organica. Aveva colore petrolio, ma le riflessioni erano verde scuro e addirittura blu. Le sfumature di colore avevano un profondo effetto rilassante sulla psiche e cambiavano notevolmente corretta valutazione della distanza. Il materiale della parete era un può ruvida al tatto, ma non poteva essere ne graffiato ne piegato, resisteva a qualsiasi tentativo di rottura, graffi o il taglio svolta. Stranamente, le fiamme del fuoco sono state risucchiate all’interno di quel materiale o praticamente, il fuoco non potrebbe sussistere su tale materiale. Gli americani hanno riconosciuto che il materiale è una strana combinazione di materiale organico e anorganico. A 280 metri galleria girava bruscamente verso la destra, in un angolo acuto. Ad una distanza molto maggiore, in lontananza, si vedeva una luce blu, scintillante come una stella. Le registrazioni via satellite hanno rivelato un enorme spazio alla fine delle Gallerie Grande che era protetto da uno schermo di energia. La luce blu, dalla fine della galleria era solo il riflesso di una parte dello scudo energetico protettore del enorme sala in forma di aula.

La struttura simile del sottosuolo irakeno, è stata scoperta utilizzando le stesse indicazioni fornite dai satelliti spia militari quale hanno rivelato anche la struttura e i dati della montagna di Bucegi Il consigliere per la Sicurezza Nazionale ha ricevuto un fax ultrasegreto che l’ho informava del fatto che lo scudo emisferico di energia del sottosuolo di Baghdad si ha attivato improvvisamente pulsando con grande frequenza. Informazioni stupefacente erano quelli che rivelavano che d’avanti comparse un ologramma del pianeta quale presentava sequenziale e progressivamente il continente d’ Europa, poi la sua zona del sud-est, poi il territorio della Romania, poi le montagne dei Bucegi e poi mostravano finalmente la posizione all’interno della struttura del corridoio della Grande Galleria e lo scudo di energia emisferica che pulsava con grande potere. Era ovvio che i due scudi di energia emisferiche erano in una diretta e misteriosa connessione nel modo che l’attivazione di uno ha portato all’attivazione del’altro. Forse c’è anche una rete di tali strutture nel sottosuolo in tutto il mondo.

Divulgazione delle operazioni

La cattiva notizia è che la presidenza degli Stati Uniti è stata avvisata e questa ha contattato la diplomazia romena attraverso l’intelligence. Nel giro di poche decine di minuti, l’intera operazione è stata de cospirata. Piano di Massini andava proprio male. Inizialmente volevano prendere il controllo a livello politico, ma i nostri politici che avevano il diritto di essere avvisati su tali questioni furono circondati dal panico e non furono cappaci ha far fronte ad eventi. Cesare ha deciso di rivelare tutti gli aspetti, gli intrighi e i piani che coinvolgevano i legami con Massini. La tensione diplomatica cresceva sempre di più anche perche la pressione di Washington chiedeva con urgenza la comunicazione con i generali del Pentagono che si trovarono sul posto.

Riunione d’emergenza dei CSAT

I colloqui a Bucarest sono riusciti, nel senso che gli atti sono stati portati a conoscenza ha delle persone di grande onestà morale e profondamente patrioti. Una riunione d’emergenza del Supremo Consiglio di Difesa (CSAT) ha creato un enorme ondata di simpatia per il Dipartimento Zero. La maggior parte sono stati scossi da ciò che hanno sentito allora. Dopo la decisione CSAT di continuare la ricerca nell’ambito del Dipartimento di Zero, hanno inventario tutto quello che era nel’enorme sala di proiezione. Da Bucarest, gli ordini succedevano uno sopra l’altro e tradivano un’ alta tensione. I membri del CSAT erano in una sessione di continuo, mantenendo i contatti con i Monti Bucegi. Loro hanno deciso di rilasciare una dichiarazione ufficiale con quale facevano pubblica questa enorme scoperta nella montagna rumena, dopo aver prima discusso il problema su tutte le facce. Lo stato rumeno doveva fare conoscere a tutto il mondo con questa dichiarazione officiale la grande scoperta nelle montagne dei Bucegi. Diversi membri del CSAT si opposero con veemenza.

Dichiarazione Ufficiale della Romania

Quando la diplomazia americana è stata informata che la Romania invierà una comunicazione stampa a livello mondiale di una cruciale importanza per l’umanità, tutto è diventato un casino. Nessuno sapeva, ma tutti sospettarono che qualcosa di grave doveva accadere. Il presidente della Romania ha ricevuto una chiamata telefonica diretta con la Casa Bianca. In poche ore furono bloccate tutte le transazioni e gli accordi rumeni con gli Organismi finanziari internazionali. Si aspettava i qualsiasi momento l’ordine di dichiarare lo stato di emergenza nella zona montana e nella capitale.
I colloqui tra i funzionari americani che sono arrivati d’emergenza a Bucarest e la parte rumena sono stati effettuati senza un traduttore. Erano così violenti che non pochi sono stati i momenti di crisi in quale i diplomatici urlavano uno al altro a vicenda proferendo minacce di repressione . Resto del mondo non sapeva nulla di questo problema, e gli americani sapevano bene che alcuni paesi molto potenti sarebbero immediatamente coalizzato con la Romania a sostegno delle dichiarazioni pubbliche.
Nella dichiarazione dovevano essere incluse le principali dati della scoperta nelle montagne Bucegi, mettendo alla disposizione del mondo intero le prove, fotografie e altri elementi essenziali per un chiarimento. Volevano invitare i più grandi scienziati per lo studio e per la ricerca, ma la cosa più importante erano le rivelazioni sul passato molto distante del umanità e della storia reale della nostra razza che è stata quasi interamente contraffatta.

“In nessun modo!”

Gli americani hanno reagito con veemenza che tale affermazione avrebbe distrutto in un attimo la loro influenza planetaria, e poteva gettare nel caos l’economia del loro paese e della loro società. Questa è stata la ragione principale addotta da loro. Ma hanno dimenticato di riconoscere che questo stato di angoscia e di possibili perturbazioni sociali si era sempre verificato come conseguenza diretta della menzogna deliberata e la manipolazione fatta nel corso dei secoli dalla massoneria. Si ha ricevuto un intervento speciale del Papa, che ha chiesto moderazione prima di questo grande passo fondamentale per l’umanità. Il Papa ha promesso che metterà a disposizione dello stato rumeno alcuni documenti papali molto antichi dal archivio segreto papale, che sono di una grande importanza per la Romania e quale aiutano le testimonianze della scoperta in montagna. Dopo 24 ore di colloqui si ha raggiunto un accordo definitivo di collaborazione romeno – americano in alcuni termini precisi. La posizione dello Stato romeno era quello di ritardare la divulgazione della scope e di presentare al umanità tutto, poco a poco.

Sala proiezioni (o archivio di Atlanta)

La Grande Galleria finisce improvvisamente nella sala gigante all’interno della montagna che ha un altezza di 30 metri e una lunghezza di 100 metri. Sala di proiezione è delimitata dallo scudo di energia ed è più piccola di come è l’aula della montagna . Avanzando verso lo scudo energetico, la porzione di scudo d’avanti è delimitato come una porta d’ingresso e poi scompare per entrare nella sala delle Proiezioni e lo scudo ha il ruolo di proteggere dalle varie influenze negative provenienti dall’esterno. Una volta entrato nella sala, lo scudo diventa nuovamente compatto. Dal interno lo scudo ha il colore bianco- oro.
Nella parte posteriore, il scudo scende fino al livello del suolo come nella parte anteriore: Sala delle Proiezioni aveva metà dalla parte posteriore coperta dal muro di pietra. A quel muro di pietra massiccia, alto circa 10-12 metri, sono poste tre bocche enormi del tunnel: uno dritto, e gli altri due simmetriche, da una parte e l’altra di esso e sono illuminate di una luce diffusa in un colore verdolino.. L’accesso a queste gallerie è severamente vietata dal protocollo segreto siglato tra lo Stato romeno e gli Stati Uniti.

Tavole gigante per i giganti

Iniziando di fronte dalla sala d’ingresso, la Sala delle Proiezioni contiene una serie di tavoli in pietra enormi disposti lungo la parete destra, dopo la sua curvatura. Allo stesso modo, c’è un’altra fila lungo la parete di sinistra. Nessuno dei tavoli hanno un’altezza non inferiore a due metri. Dello spessore di piastra vengono tagliate in rilievo, con precisione, diversi segni di una scrittura mai vista che somiglia con i caratteri cuneiformi del antichità. La scrittura contenere anche simboli generali, come triangolo e cerchio. Anche se i segni non sono dipinte, spiccano una radiazione fosforescente di luce e colori diversi da un tavolo all’altro. Ci sono cinque tavoli su ogni lato della stanza. Su alcuni di essi vi sono oggetti che sembrano essere gli strumenti tecnici. Da una parte di esse scendono per terra un sacco di fili che si riuniscono in scatole rettangolare di un materiale lucido colore argento, che si trova al di fuori del tavolo, direttamente sul pavimento. Infine, i cavi sono estremamente flessibili e leggeri e dentro di loro si osservano piccoli impulsi di luce quale scivola su tutta la loro lungheza.
Quando si avvicina su una di qualsiasi delle tavole, si attiva simultaneamente sulla sua superficie una proiezione olografica che presenta aspetti di un determinato settore scientifico. Le immagini tridimensionali sono perfetti e molto elevate, con una altezza di quasi due metri e mezzo. Sulla superficie rettangolare di tavoli in pietra levigata vi è una stretta fessura, lunga poche decine di centimetri, in parallelo con il lato più grande della tavola da dove appaiono le proiezioni olografiche. Le proiezioni girano singole ma allo stesso tempo sono interattivi e dipendono da chi segue e raggiungere la superficie del tavolo.

Combinazioni di genetica

Salendo su un treppiede speciale si può vedere che la superficie dei tavoli è ricoperta da una pellicola di un materiale vetroso, buio. Pellicola è divisa in tanti quadrati delimitati da linee rette, che formano una sorta di griglia. Uno dei tavoli ha il dominio della biologia in modo che si girano immagini delle piante e degli animali, alcuni completamente sconosciuti. Toccando uno dei quadrati, l’ologramma mostra la struttura del corpo umano di quello che guida la proiezione. Si sviluppano immagini olografiche di diverse aree del corpo che ruotano continuamente. Altri quadrati mostrano proiezioni di altri esseri, su altri corpi celesti. Toccando contemporaneamente due quadrati diverse appare la visualizzazione di una complessa analisi scientifica che presenta il DNA di quei esseri e le possibilità di compatibilità tra noi e loro. Nel laterale compaiono le linee verticali con strane spiegazioni in quella scrittura strana, e infine compare la forma mutante di un essere che sembra la più probabile creatura che può nascere dal unione delle due razze.

I veri giganti

Coloro che hanno costruito l’intero edificio dovevano essere molto grandi perché altrimenti non si può spiegare l’enorme dimensione di tutti gli oggetti dalla Sala delle Proiezioni.
La conferma del’ esistenza dei giganti in Romania l’ha possiamo trovare nel giornale “Il girnale” che scrive: “La squadra del Giornale è accompagnata dal ricercatore Vasile Rudan, che ha riferito che” le storie della gente del villaggio Bozioru quale parlano dei giganti che hanno vissuto su le loro terre è la prova concreta perche li si trova un cimitero con scheletri dei giganti. È stato scoperto per caso, più di 20 anni fa, quando si ha deciso che in Scaieni si deve piantare un frutteto di mele. Scavando su una collina, gli abitanti del villaggio hanno trovato scheletri dei giganti di circa 2,40 metri e anche di più. Dragoi Elia, uno di coloro che hanno lavorato al frutteto ci porta sul posto dove sono stati piantati alberi. Una volta arrivati, lo zio Elia ci mostra tutto il frutteto, che adesso non produce più mele: “Ovunque sono le tombe di giganti. Ho fatto buchi per piantare alberelli, quando trovo un teschio grande come una zucca per la riproduzione. No ho mai visto nulla di simile. Guardavamo tutti allibiti. Scavo ancora e trovo delle ossa delle gambe, come i pali della vite. Un gigante era il morto. .
Ci sono molte leggende che ricordano che su la terra nei tempi antichi vivevano i giganti. Mitologia sumera, egizia, ittita, greca avevano un intero “capitolo” sulle guerre intraprese dagli vecchi dèi con la generazione dei Titani, esseri di dimensioni gigantesche, concepiti dagli dèi. Allora, dicono le leggende, sulla Terra vivevano solo gli dèi. I giganti avevano altri difetti, oltre la statura colossale. Avevano più braccia, teste o facce, spesso un solo occhio in testa, per quale erano chiamati ciclopi, ed erano un può scemi. Erano buoni per lavoro duro, ma non dovevi stare d’avanti a loro quando si arrabbiavano. Gettavano pietre enormi che facevano tremare la terra. Figli “normali” degli dèi hanno usato i giganti per impadronirsi del potere e per rovesciamento del potere dei antichi dèi. Foto sopra mostra un gigantesco scheletro umano trovato dagli americani in Iraq.

AUTORE: RADU CINAMAR – IL FUTURO CON LA TESTA DI MORTO (TITOLO ORIGINALE)

24 thoughts on “IL GRANDE MISTERO DI BUCEGI

  1. Tutte balle. Quello che avete scritto riguardo la scoperta del tunel all’interno della montagna di Bucegi lo avete copiato tale quale dal libro “Viitor cu cap de mort” scritto da Radu Cinamar, che non sarebbe altro che Pavel Corut.
    E’ tutto solo fantascienza e niente è vero di quello che avete descritto sopra.
    Abito a Busteni in Romania e vi posso garantire questo.

    • SE PER CASO VI METTETE GLI OCCHIALI POTETE LEGGERE SOTTO CHI è L’AUTORE E QUALE è IL TITTOLO DEL DOCUMENTO. E FACCILE PARLARE COSI SENZA VEDERE TUTTO. NON HA DETTO NESSUNO CHE DEVI CREDERE QUELLO CHE HO TRADOTTO PROPRIO DAL “FUTURO CON LA TESTA DI MORTO” AUTORE RADU CINAMAR. E POI UN ALTRA COSA CHI TI HA DETTO CHE SONO BALLE NEL MOMENTO IN CUI NON SI SA NE MENO IL FATTO CHE I RUMENI NON SONO GLI EREDI DI ROMA???

  2. Fra pocchi mesi, il mondo intero vi darà raggione! Nel fratempo, a chi ancora non l’avrà fatto, pensate alle parole di N.Iorga: è un dovere sacro di ogni romeno conoscere la sua storia ed amare il suo Paese.

  3. e spero anche che il programma ,,MISTERO”ci dica qualcosa di quesri misteriosi tunneli…….,giganti……xyz,tutta la romania e misteriosa e poi e un paese BELISSIMOOOOOOOO

  4. ho la sensazione che la vita abbia avuto una svolta. nel senso che non si possa piu evitare di vivere solamente con le certezze del mondo “reale”,i tunnel sono presenti nel quotidiano della nostra esistenza. divertenti portali che possono inondare di compassione e gratitudine o anche deliberatamente schiacciare le nostre convinzioni di normalità così come il pensiero “comune” vuole farci percepire il mondo esterno.
    grazie di questa manifestazione di gioia e di speranza

    • io non sono italiana e ne meno non vivo in italia pero penso che ho imparato abbastanza italiano per far’conoscere alla gente cose che pochi dicono. si da il cazo che se non capisce quello che scrivo hai 3 possibilità:
      1) non leggere mai i miei articoli perche tutti hanno sbagli. con google traduttore non si fa una buona traduzzione perche non ha un programma che puo fare una giusta traduzzione.. anzi sembra che traduce arabo
      2) prova a imparare lei rumeno perche cosi non si potra lamentare
      3) pensavo che la persona saggia aprezza quello che un articolo trasmete al di la delle parole, invece il coglione rimane sempre legato a quello che non rappresenta nulla.
      io, cerco di informare la gente di cose importante che succedono in questo mondo e di qualle le fonti convenzionale non diccono nulla. ho pensato sempre che è l’informazione che conta non i piccoli sbagli grammaticali. probabilemte sono io che penso cosi….o forse è meglio leggere notizie senza sbagli pero qualle ti dicono bugie. non lo so, vede lei.

  5. Credo che prima o poi la verita sulla mia terra d’origine verra fuori!Si chiamase Romania,o Dacia, o in altro modo poco conta!! E sempre la terra su quale e natta una parte importante della cultura e civilta umana MONDIALE!!! E sono fiera che nelle mie vene score sangue che apartiene a quei straordinari antenati!
    Maria-Angela

    • ciao. nn ti preoccupare perche la verità è già fuori. si cerca solo quello che hanno fatto da sempre: nasconderla. su questa meravigliosa terra sono succese cose che hanno influito su tutte le culture del mondo, da li sono partiti popoli non per conquistare la terra ma per portare al mondo la luce della conoscenza di se stessi, del eternità, del coraggio e dignità.

  6. Ciao Gabri.Davvero contentissima di incontrarti qua e leggere i tuoi commenti incazzati.Sicuramente non riusciranno nascondere la verita ancora per tanto…prima o poi,la terra stessa si ribellera.Comunque,grazie.

    • Quello che uno non sa, vuol dire che è una “cazzata”? Allora preparati, perchè il futuro non lo conosciamo e, stando a te, sarà una “cazzata”!

  7. Pentru prima reactie grazie per tute foto cenzurate a prima vadere.(dece ?zic eu de sieti atuti ,no indagati pure corelazioni; Gherla celula 27-1984-’87 forse per cazo sint paralelisme intriseche,con cupola si mesele disturbate de voi){atentione de uzo che fate de tuto che dentro he afori} non he vostro.
    io so stato la dentro he pure di piu ma con acetatione. Quel chei dentro di me ,in voi none ,e puo danegiarvi.
    cercate he studiate statuete nela firma triangolo isoscel ehilateral con scrito m.s.n. dedicat al teritoriu e ano di creazione; forse capite di piu.
    nimeni.

  8. Pingback: Tunnel e base aliena sui monti Bucegi in Romania

  9. Tute bugii , non existono i giganti, lo so io o studiato la scola”disce glasu de comunisti; mosule de unde vii-din pizda mati “nu vezi ce frig e si nam bani de lemne.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...