L’asse del mondo nella montagna Godeanu?

  GODEANU

I miti sumeri, egiziani, maya, cinesi, per citare solo le più famose, parlano del fiume celeste della creazione, chiamato la colonna  che sostiene il cielo,  coccodrillo o drago. Il fatto è che tutti questi nomi si riferiscono al cordone ombelicale che collega il Cielo con la Terra, come una porta di collegamento con l’universo, che non è altro che  quello che gli antichi chiamavano Axis Mundi (asse del mondo). Secondo una teoria controversa, ma non senza argomenti, tramite Axis Mundi o Porta de cielo sbarcarono i extraterrestri creando gli Uomini Primordiali. Secondo alcuni ricercatori, guidati  da Generale Vasile Dragomir, l’asse del mondo attraversa il massimo d’energia del pianeta, situato nel Godeanu Massif, invece dopo  altri passerebbe per la montagna sacra degli daci Kogaion.

  KOGAION

Adamclisi, la terra di Adamo

Adamclisi, (vecchia città vicina al litorale del Mar Nero) “la terra di Adamo”, contiene il codice genetico.
Secondo la Scrittura, Dio ha creato dal’argilla primo  essere umano, Adamo, che in ebraico significa uomo. Nel 2003, i ricercatori francesi e americani  indipendentemente gli uni dagli altri, arrivarono alla conclusione sensazionale che gli elementi fondamentali della vita biologica sono nascosti nel terreno normale,  confermando la concezione biblica delle origini dell’uomo. Isabella Iorga conclude che, il nome di Adamo significa DNA umano che contiene il codice genetico dell’organismo stesso, entrato nella coscienza umana come L’Albero della Vita. Lo scrittore Eugen Delcea osserva giustamente che „l’albero” è una tra le più antiche decorazioni  presenti nel arte popolare rumena.

Prof. T. Diaconu, in base alla loro metodi di analisi della scrittura ieratica (santa), scrive che la parola Adamclisi ha due parti: Adam e Clisi, e il significato è “terra di Adamo”. Tuttavia, nel Paleolitico medio (100,000-40,000 aC), le grotte: Chiave ( La fonte) e Târguşor (La Adamo) da Dobrugia erano abitate. Dottor Farcas, vicepresidente dell’Associazione per lo studio degli fenomeni non identificati (UFO)  Aerospaziale in Romania, ritiene che la presenza di alieni sulla Terra risale ad almeno 25.000 anni. In una cronologia  discutibile, Eugen Delcea scende „le sperimentazioni” degli extraterrestri nello spazio  tra Carpazi, Danubio e Ponto (il Mar Nero) a 10 milioni di anni fa, con la comparsa dei  “ramani,” cosi tutte le civiltà terrestri  hanno avuto dei iniziatori che provenivano  “dalla stella Sirio nella costellazione di Orione “.

Per sostenere la teoria che gli Uomini Primordiali venivano dalle terre degli Daci(antico popolo rumeno) lo scrittore porta come argomento “Australopithecus Oltensis” scoperto a Bugiuleşti (Valcea) vecchio due milioni di anni,  e un altra  prova che ha con certezza un età di 50.000 anni ed è  una falange del piede di un uomo di tipo Neanderthal, scoperto a Ohaba-Ponor (Retezat). Le scoperte nuove portano ha localizzare il Giardino di Eden nei Carpazi,  vicino al Danubio.

Herculane( città sul Danubio) il più carico punto energetico  del mondo?

  HERCULANE

Ricercatori genetici da Berkeley (California), confrontando il tipo di DNA mitocondriale – che viene trasmesso solo sula linea materna – ha concluso  in modo sensazionale che  tutte le persone che abitano sulla Terra provengono da una donna che ha vissuto 350-200 mila anni fa. Così la biblica Eva, il cui nome in ebraico significa “vita”, fu esistita, completando l’equilibrio perfetto della creazione ed è possibile che quelli esseri  perfetti tipo Havva (Eva), creati da aria e acqua,  possono essere “gli angeli dei cielo” rispettivamente, i 144.000 soli con quale Dio scese sulla Terra.  Adamo ed Eva vivevano nel Eden, dove tutto era avvolto da una luce rosa, derivata dai raggi di riflessione sulla superficie  dei cubetti  di ghiaccio  intorno alla Terra, svelando  sperimentalmente  che esistevano le condizioni ottimali per la conservazione del DNA umano nello stato iniziale e per lo sviluppo ottimale delle cellule vegetali.

Lo spazio con vegetazione lussureggiante del Eden dovrebbe essere largato  ai quattro  fiumi: Ghihon (Nilo), Hidechel (Tigri), l’Eufrate e il Pison. In quanto riguarda il Pison sono due varianti, ma tra il Gange e il Danubio, entrambi considerati sacri, si consideri che la versione corretta, è il Danubio, perche i residenti antichi  si fanno chiamare dabieni o fisoni, secondo il parere di Pseudo Cesarius ,ed erano molto devoti, astenendosi al consumo  di carne.

DANUBIO

I. Iorga considera che il paese di Avila si trova  al nord del Danubio, concordando con lo scrittore S. Coryll, che equivale il paese di Havila con Valhia. Sembra una teoria difficile da digerire, ma Nicolae  Densusianu, membro dell’Accademia, è morto convinto che: „ il centro  della popolazione neolitica d’Europa, di quelle persone nate dalla terra, era nella zona di Porte di Ferro, nelle montagne di Buzau  e nelle  montagne di Bucegi.

PORTE DI FERRO

Il grande storico V. Parvan, ha scritto che l’eroe Ercole, da quale viene il nome della città di Herculane, in Romania , era daco – traco.  Bioenergeticiano Iulian Urziceanu, ricevuto da stesso papà  Guivanni Paolo II a Vaticano, ha rilevato che: ” nella città di Baile Herculane nella  Cascata, e a 7 Sorgenti (…)  esiste il punto più carico di energia del mondo.

  MT. BUZAU

Nella zona di  Grotta dei Ladri, è stato segnalato la presenza di cacciatori e pescatori 10.000 anni fa, e poco più in là, a  Totesti nella terra di Hateg, sono state ritrovate braccialetti d’oro nellla forma  di serpente, di  vipera Amodites, specie comune in tutta S – V  della Dacia, e cosi, come è già noto, il serpente era la punta della lance, che condusse nel Giardino di  Eden al “peccato mortale”.

  BUCEGI

Secondo la mitologia, Ercole (dac) ha avuto con l’Echidna (traco)  tre figli, da quale sono nate la stirpe degli agathyrsi, geloni e sciti, tribù imparentate  con gli  daci e traci.  Dopo Omero, gli sciti occupavano l’intera regione del nord del mondo antico conosciuto come Terra Antiqua.

Considerare  i pelasgii antenati dei ramani che avevano una delle loro città a „ Porte di Ferro” si può ipotizzare che l’ Eden si estendeva anche a nord del Danubio,  in Herculane, dove c’è un clima sub mediterranea che conserva fino ad oggi  fiori lussureggianti che esistevano  prima del processo della separazione dei poli. Non si può ignorare completamente la teoria di René Guénon, uno dei più grandi scienziati del ventesimo secolo, secondo quale  l’Asse del Mondo  no coincide necessariamente con l’asse di rotazione e ne con  l’asse magnetico della Terra, anche se questo può accadere a volte.

Porte che legano l’Universo con i Carpazi rumeni

Tornando ai miti antichi, è stato precisato che Axis Mundi era il canale di energia cosmica. Nicolae Densusianu dice che:  “dopo le idee astronomiche e geografiche dell’antichità classica, il Polo Nord, attorno al quale ruota l’universo,  toccava la terra,  il suolo, vicino al Danubio, sul territorio degli geti, in particolare sulle Montagne Rhipaei (Carpazi meridionali).

Nella conformita con le stesse idee, l’asse centrale  attorno il quale ruota il cielo, passava attraverso il centro della terra, e quindi l’Universo e la Terra hanno avuto un asse comune – Axis Mundi o l’asse del mondo. Coloro che sostengono che la culla del genere umano si trova tra Carpazi, Danubio e il Ponto (il Mar Nero) ,  localizzano questa assa sulla montagna santa degli Daci, chiamata Kogaion.

  MAR NERO

Dopo quattro anni di ricerca, Ing. C. Panculescu è convinto che Kogaion, il  centro energetico e del  informazione  della Terra, si trova  in Bucegi, precisamente sulla cima della montagna Bucura – Dumbrava, vicino alla cima della montagna di Omu.  Si tratta di una ipotesi da verificare, ma i rapporti e i racconti fatti da persone degne di fiducia , indicano  che sono  stati caricati con energia  per un periodo di tempo, dopo aver visitato l’altopiano Bucegi, e che intorno alla Sfinge, è stato visto un alone di luce, con benefici sul corpo.

È possibile che il flusso energetico  favorevole, nei primi passi della evoluzione umana  attraverso  la “porta di Kogaion” ha permesso  la venuta di civiltà extraterrestri, che hanno guidato l’umanità. Altri individualizzano questa porta  nella Cava di  Ialomicioara in Bucegi  dove si verificano fenomeni paranormali, uno tra queste è che le lampade si spengono pero la luce rimane accesa.

Più vicina alla realtà sono quelli che localisano il Kogaion  nel massiccio Godeanu, il più selvaggio e meno studiato dei Carpazi rumeni.  La teoria di Al. Borza che localizza la montagna  santa sulla cima di Gugu nel massiccio di Trcau  in Banat – Transilvania non ha resistito alla critica, perche  il generale. V. Dragomir ha dimostrato scientificamente  che il punto geografico più alto del pianeta è Godeanu. Questo fenomeno è stato dimostrato da V. Dragomir  dal punto di vista astrale, geodesia e gravitazionale, in Godeanu formandosi un  campo magnetico così forte, che il campo gravitazionale diventa ondeggiante.

„Ti prende la Gaia”, un discorso pieno di morale

Naturalmente, in connessione con l’ipotesi delle teorie del’esistenza del asse del mondo sulla terra rumena come porta  del energia verso  l’universo, il futuro ci porterà sorprese. I miti dei Dogon – piccola nazione africana della Repubblica del Mali – raccontano della venuta sulla terra  in una arca “rotante” di esseri  collegati al sistema stellare di Sirio.

I dogon dicono che intorno a Sirio A  ruota Sirio C, luminare ancora da scoprire. Si supponga  solo che Geea o Gaia antica, la Dea Madre della Terra primordiale, sarebbe avere un bio campo, comportandosi come un essere vivente.

Dagli Geto-Daci,  ci è rimasta una espressione  immortale, piena di morale: “Ti prende la Gaia”. E ‘bene che ciascuno di noi riflette  sul suo significato pensando che il mondo fa parte da un sistema ampio di organizzazione in se stesso dove il meccanismo per la correzione è l’asse del mondo.

Da Pietro Dogaru

FONTE: http://www.independent-al.ro/mistere/axa-lumii-in-masivul-godeanu.html

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...