SCAPPA DI CASA PER EVITARE LA CHEMIO, TORNA SENZA PIU’ IL CANCRO

Immagine (NaturalNews) Vi ricordate la storia del 16enne  che scappo’ dalla sua casa in Massachusetts, nel 1994 per evitare la chemioterapia? Il suo nome è Billy Best e la sua storia aveva fatto sensazione sul territorio nazionale, mentre aveva fatto perdere tracce di sè.

Ora è molto sano, senza piu’ cancro, di nuovo a casa e lavora in un negozio locale di prodotti per la salute e fa  consulenza a genitori che vengono spinti nella chemio; partecipa anche a seminari medici che riguardano la scelta da parte del paziente.

Billy continua ad essere intervistato  da siti di informazione alternativa, laddove c’è una notizia che riguardi famiglie che devono diventare fuggitive perchè si rifiutano di far fare la chemio e radiazioni ai loro figli. Ora ha anche pubblicato un libro, come ha detto alla scrittrice Linda Conti. Il libro si intitola: The Billy Best Story: Beating Cancer with Alternative Medicine [la Miglior storia di Billy: sconfiggere il cancro con la medicina alternativa] e su Amazon ha già 23 recensioni a 5 stelle.

Un riassunto sulla storia di Billy

Qua e là la stampa ufficiale aveva fatto intendere che quando Billy era scappato, era finito in California e da là aveva scoperto i protocolli per guarire dal cancro, in riferimento alla sua malattia, il linfoma di Hodgkin. Ma in realtà non è mai finito in California, ma in Houston, Texas.

Invece di vagabondare per le strade come fanno molti adolescenti che scappano, egli ebbe la fortuna di incontrare dei compagni di skateboard che gli diedero una mano ad ospitarlo. Billy non aveva idea che tutta la nazione gli stesse dando la caccia. I suoi genitori avevano contattato  molti punti nazionali di informazione per la ricerca di persone, preoccupati di dove fosse  e della sua salute.

Ma un giorno il padre di uno dei compagni di skateboard di Billy, disse di aver visto Billy in un programma tv che riguardava la sua fuga da casa, dopo aver ricevuto 5 trattamenti chemio. Billy aveva deciso di tornare a casa ma con una promessa: nessuna chemoterapia.
Al suo posto avrebbe deciso per metodi alternativi. Diventato quindi famoso in tutta la nazione,  gli arrivano vari suggerimenti di cosa avrebbe potuto scegliere.

  Billy scelse Gaston Naessens’ 714-X  e il tè (tisana) EssiacGaston Naessens era fuggito dalla Francia per poter somministrare iniezioni di 714X in Quebec, Canada, ma presto fini’ nei guai anche là. La sua soluzione di canfora, azoto e sali minerali, era prodotta in Canada, ma vietata in USA.

A Billy venne insegnato come farsi una inizione da solo, questo nel vicino Canada, dove gli fu possibile acquistare il rimedio e continua a farsi occasionalmente  delle iniezioni di mantenimento.

Come la potente cannabis, o l’olio di canapa, il 714-X è sulla lista della mafia medica come “vietato assoluto”, ed è difficile da avere e somministrare. Ma fintanto che non viene promosso come cura, c’è il tè-tisana  Essiac, che è molto a buon mercato e  reperibile ovunque. Il trucco è ottenere le migliori erbe e farsi la tisana da sè.

Quei racconti di pazienti di cancro che non hanno tratto benefici dalla tisana Essiac,  sono tali perchè  di solito si usano delle tisane acquistate sugli scaffali  di negozi salutistici, che ironicamente sono anche piu’ costose che comprarsi le singole erbe e farselo da sè.

L’infermiera canadese Rene Caisse ne curo’ migliaia  nella sua piccola clinica di città. Dopo la sua morte, le autorità fecero incursione nella sua clinica e distrussero tutti i dati che fu loro possibile trovare. La ricetta per questa tisana fu poi scoperta dal Dr. Gary Glum, D.C., uno degli ex soci di Rene e quindi la tisana risorse a livello nazionale.  (http://www.naturalnews.com).

Purtroppo solo pochi comprendono  l’importanza di avere esattamente le erbe usate da
Caisse: rabarbaro turco, radice di bardana, radice di olmo rosso, foglie di acetosella con radici, biologiche o selvatiche e non irradiate. Molti fornitori di tisane oggidi’ imbrogliano un po’, usando  erbe di qualità inferiore o irradiate e senza radici di acetosella.

Imbrogliare anche solo un po’, altera  troppo questa tisana. Nella mia esperienza, si puo’ essere certi della alta qualità e di come preparare la tisana, qui: http://renecaissetea.com

fonte: http://dinai.weebly.com/1/post/2014/01/scappo-di-casa-per-evitare-la-chemio-tornato-senza-piu-il-cancro.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...